CONDIVIDI IL POST

Nella vita di ogni azienda arriva un momento in cui è necessario porsi la domanda: dovrei esportare e rendere internazionale il mio prodotto? Il processo di apertura a nuovi mercati è lungo e complesso, ma può diventare un metodo di crescita che salva alcune aziende dal calo di vendite nei loro paesi di origine. 

Come internazionalizzare un’azienda?

Questa è la domanda di cui ci stiamo occupando e in questo post vi diciamo come internazionalizzare un’azienda e quali sono gli aspetti più importanti.

Perché le esportazioni crescono e quali vantaggi porta l’internazionalizzazione?

L’impegno per l’internazionalizzazione è stato rafforzato negli ultimi anni dalla crisi economica, che ha spinto le aziende, soprattutto le PMI, a cercare una via d’uscita da un mercato interno crollato.

Gli imprenditori hanno visto nell’espansione all’estero un opportunità per ampliare i propri orizzonti e far crescere il loro fatturato.

I vantaggi dell’esportazione sono vari, uno di questi è il fatto che l’azienda, dovendo competere in un mercato più globale, è indotta a fare grandi cambiamenti e migliorie a livello interno.

  • Permette di espandere il portafoglio clienti.
  • Ti consente di migliorare la gestione delle risorse
  • Migliora la competitività e, quindi, i prodotti che vengono offerti
  • Sono generate nuove opportunità
  • L’azienda accelera nel processo di innovazione

Ma affinché tutto ciò accada è necessario che l’azienda entri in un processo di internazionalizzazione e prepari una buona strategia commerciale a lungo termine.

Che cosa ha bisogno di un’azienda per internazionalizzare?

Vi abbiamo parlato dei vantaggi per un’azienda che espande la propria attività e si impegna in altri mercati, ma nulla di tutto ciò è utile se non si conoscono i requisiti necessari.

In questa sezione ti nominiamo alcuni dei requisiti più importanti per internazionalizzare un’azienda:

  1. Capacità di identificare gli ostacoli: se un’azienda non sa cosa gli impedisce di crescere, non può continuare ad espandersi. È importante prendere atto di questo poiché il fallimento di molte aziende è dovuto all’incapacità di prendere in considerazione i rischi. Diciamo che per fare questo passo è essenziale effettuare un’analisi interna, che analizzi se l’azienda è pronta a soddisfare le richieste del mercato che vuole coprire.
  2. Riconoscere il prodotto che verrà offerto. Devi valutare le opportunità del prodotto o del servizio offerto a livello internazionale, in quali paesi puoi avere successo? Sarà attraente per i miei, nuovi, potenziali clienti? Se una società vuole espandere la sua attività ai mercati internazionali, non sarà sufficiente che il suo prodotto sia popolare nel paese in cui è già stato lanciato, ma dovrà  esserlo anche nei nuovi mercati oggetto delle future azioni di promozione.
  3. Sii migliore della tua concorrenza. La società che vuole esportare dovrà offrire un prodotto o un servizio molto migliore dei suoi concorrenti. Per questo motivo, espandersi in altri mercati significa essere molto consapevoli di ciò che altre aziende fanno nello stesso settore. Esaminare ciò che offre la concorrenza può aiutarti a conoscere il livello di opportunità che hai in quel mercato.
  4. Preparare una guida. Una società non può internazionalizzare senza un piano che ne determini i passaggi, dove vengono indicate tutte le azioni, i possibili fallimenti, i successi, le strategie. Come in altri ambiti anche i n questo caso meglio prevenire che “curare”
  5. Tieni presente che ogni attività di internazionalizzazione rappresenta un investimento da effettuare. I benefici che otterrai possono essere a lungo termine e questo ti obbliga a lavorare con un margine di errore.

Un esame della  situazione della tua azienda nel mercato internazionale ti aiuterà a capire se può lanciarti nel mercato globale in maniera diretta e indipendente. Se la capacità dell’azienda non è sufficiente, dovrei prendere in considerazione altre opzioni come, associarsi ad altre società o assumere i servizi di consulenti di commercio estero.

Partecipare a fiere internazionali, dunque, è un ottimo mezzo per internazionalizzare il proprio business a patto di sapere come fare:  partecipare nel modo giusto e sapere a quali eventi è meglio partecipare ti fornirà un vantaggio strategico in ogni tua scelta.

Event Design Group potrà affiancarti in questo difficile processo di internazionalizzazione  aiutandoti a cercare la fiera internazionale giusta per te e per il tuo business studiando le strategie più efficaci perchè la tua partecipazione diventi un vero successo.

CONTATTACI ORA

Ci occupiamo da oltre 15 anni di progettazione ed allestimenti fieristici per Aziende che vogliono promuovere i propri marchi in occasione di fiere o eventi espositivi. Analizziamo le migliori soluzioni tecnico progettuali e gli eventi fieristici ideali per ottimizzare la diffusione dell’immagine del Brand e dei prodotti.

social media fiere

SCARICA GRATIS L’ EBOOK 7 MODI PER PROMUOVERE IL TUO STAND ESPOSITIVO CON I SOCIAL NETWORK

ABBIAMO AVUTO IL PIACERE DI LAVORARE CON

VUOI AVERE SUCCESSO CON IL TUO EVENTO?

Metti alla prova il nostro team di lavoro

POTREBBE INTERESSARTI

Su questo sito Web utilizziamo strumenti anche di terze parti che memorizzano cookie sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi e prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.  Cookie policy